REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
MANUTENZIONE STRAORDINARIA DELL'ISTITUTO TEC. IND. MINERARIO G. ASPRONI DI IGLESIAS

Inviato il 29/03/2021 | di Min5rari | @min5rari

Descrizione

Il progetto che abbiamo scelto ci riguarda da vicino: si tratta della manutenzione di uno degli edifici che costituiscono il nostro istituto. Il nostro obiettivo è capire perché lo stato dei lavori sia attualmente in stallo ed eventualmente, prevedere se e quando la manutenzione potrebbe essere completata. Raccoglieremo più dati e informazioni possibili per arrivare a una spiegazione concreta, anche e soprattutto mediante interviste agli stakeholder.

Il progetto era già iniziato nel 2015 con lo stanziamento di una somma per 18.300,00 euro. L'obiettivo complessivo (per cui erano stati stanziati i 100.000,00 euro) era la totale manutenzione e messa in sicurezza dell'Istituto.

Avanzamento

Sulla base delle informazioni raccolte, possiamo concludere che lo stato di avanzamento del progetto sia bloccato. Possiamo infatti notare che solo il 12% dei soldi stanziati sia stato effettivamente utilizzato, e questo nel 2016. Nei successivi anni, fino al 2021, non vi è stato alcuno sviluppo. Sulla base di recenti interviste, una in particolare, è scaturito che la motivazione più plausibile (ma ancora da accertare) è che la ditta C.REI Costruzioni che avrebbe dovuto portare a termine la manutenzione abbia dichiarato fallimento.

Risultati

Intervento inutile - Non ha cambiato la situazione, soldi sprecati

Il progetto, purtroppo, non è stato ultimato. Attualmente secondo le informazioni raccolte, non vi è stato alcun effettivo beneficio, visto che le attività di manutenzione si trovavano in una fase embrionale proprio quando sono state bloccate.

Punti di debolezza

Una difficoltà che abbiamo notato nell'attuazione del progetto è che l'azienda vincitrice della gara di appalto non fosse adatta al lavoro che le era stato commissionato. Ristrutturare edifici storici è più complicato e necessita di più cautela rispetto a ristrutturare edifici moderni. La ditta ha commesso degli errori di valutazione, che hanno causato ultimamente nel suo fallimento.

Punti di forza

Abbiamo sicuramente apprezzato la facilità nel reperire le informazioni, in particolare quelle istituzionali. Anche individuare i contatti delle persone coinvolte nel progetto è stato relativamente semplice. Per quanto riguarda il progetto nello specifico, non abbiamo apprezzato particolarmente nulla, vista l'attuale situazione dello stesso.

Rischi

Il principale rischio futuro è che il progetto non venga continuato (o per meglio dire, ricominciato da capo), e che quindi la manutenzione dell'edificio non venga effettuata in tempi brevi.

Soluzioni e Idee

La soluzione principale sarebbe sicuramente affidare il progetto a una nuova ditta di costruzioni (con la necessità di fornire nuovamente la somma di denaro necessaria), magari con più esperienza nella manutenzione di edifici storici come quello dell'Istituto G. Asproni.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento

Responsabile dell'ufficio tecnico dell'Istituto Asproni - Fermi (è comunque da considerarsi una fonte pseudo-attendibile, visto che ha ottenuto la carica da soli due anni, e il progetto è iniziato nel 2016).

Domande principali

Quale potrebbe essere il motivo dello stato di totale blocco dei lavori?
Quale punto avevano raggiunto le attività di manutenzione?

Risposte principali

I lavori si sarebbero bloccati in seguito a un errore tecnico della ditta di costruzioni, che avrebbe sottovaluto l'entità dell'intervento di ristrutturazione dell' edificio storico, e per non perdere una somma ancora maggiore di quella che gli era stata affidata per i lavori ha dichiarato fallimento.
Le attività di manutenzione erano ancora in una fase iniziale. Ancora oggi non sono stati effettuati interventi utili alla messa in sicurezza dell'edificio.