REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
REALIZZAZIONE NUOVO SCARICO DI FONDO DELLA DIGA POZZILLO

Inviato il 16/02/2022 | Di giada

Cosa abbiamo scoperto

Descrizione

l progetto per il ripristino della funzionalità dello scarico di fondo della diga di Pozzillo prevede la realizzazione di una nuova opera d’imbocco e di alcuni nuovi manufatti necessari per raccordare il nuovo imbocco con la galleria dello scarico di fondo preesistente.
La soluzione progettuale proposta consente di limitare le interferenze tra la realizzazione del nuovo scarico di fondo e la normale gestione dell’invaso e persegue l’obiettivo di rendere efficiente lo scarico di fondo in tempi più contenuti mediante la contrazione delle diverse fasi di progettazione, autorizzazione ed esecuzione dei lavori.
Le principali categorie di intervento da realizzare sono:
1. Ripristino della funzionalità dello scarico di fondo con realizzazione di un nuovo imbocco, canale e pozzo di intercetto verso la galleria preesistente.
2. Rimozione del sedimento lacustre nell’area prospiciente.
3. Consolidamento spondale a valle della diga.
4. Interventi sulla viabilità.
5. Recupero e ripristino funzionale del tratto di galleria esistente.
6. Pulizia della griglia presente all’imbocco dell’opera derivazione irrigua.
7. Manutenzione del pozzo di accesso alle camere di manovra.
8. Ripristino funzionale e risanamento delle opere elettromeccaniche.

Il progetto per il ripristino della funzionalità dello scarico di fondo della diga di Pozzillo, fa parte delle Politiche di Coesione. Infatti è stato finanziato con il Fondo per lo Sviluppo e la Coesione relativo alla programmazione 2014-2020. Inoltre appartiene al programma "PIANO FSC INFRASTRUTTURE".

Avanzamento

Secondo OpenCoesione, il progetto é ancora in corso:
- Inizio previsto: 01/07/2022
- Fine prevista: 30/09/2025

Risultati

Intervento molto utile ed efficace - Gli aspetti positivi prevalgono ed è giudicato complessivamente efficace dal punto di vista dell'utente finale

Il progetto non è ancora stato concluso.

Punti di debolezza

Se da una parte il progetto presenta molti vantaggi, dall'altra insorgono delle debolezze, cioè:
- Ambiente del progetto mutevole.
- Difficoltà a rispettare tempi e modi.
- Incertezza nel raggiungimento dei risultati del lavoro.
- L'interpretazione sbagliata di un requisito.

Punti di forza

Lo scopo “tecnico” del progetto per il ripristino della funzionalità dello scarico di fondo della diga di Pozzillo è quello di migliorare l’efficienza idrica e idroelettrica del paese di Regalbuto, e delle zone limitrofe. Da un’attenta analisi del progetto, si colgono immediatamente i suoi punti di forza:
- La possibilità di ottenere un buon margine di sicurezza anche a fronte di piene in ingresso all’invaso.
- La scavatura di un pozzo verticale per: la rimozione dei sedimenti, la pulizia e il risanamento della galleria di scarico a valle del pozzo, la sostituzione delle paratoie dello scarico e la manutenzione del loro sistema di movimentazione.
- Livelli d’invaso maggiori, di circa 335.50 m s.l.m (mentre lo scarico originario presentava deflussi in uscita già per livelli d’invaso di 320.00 m s.l.m..)
- Aumento delle capacità del serbatoio (pari a 177.14 m3 /s).
- Apertura massima delle paratoie maggiore rispetto al fondo di scarico originario.
- Pulizia e manutenzione della griglia per il corretto flusso dell’acqua.
- Ripristino della funzionalità dello scarico di fondo con realizzazione di un nuovo imbocco, canale e pozzo di intercetto verso la galleria preesistente.
- Consolidamento spondale a valle della diga.
- Manutenzione del pozzo di accesso alle camere di manovra.
- Ripristino funzionale e risanamento delle opere elettromeccaniche.

Rischi

Il progetto presenta dei rischi futuri:
- Rischi meccanici (efficienza dei nuovi macchinari nel lungo termine)
- Rischi chimici (gli effetti a lungo termine dei materiali utilizzati)
- Rischi biologici (aumento di sedimenti nel fondo della diga)

Soluzioni e Idee

Soluzioni e idee:
- Verifiche di compatibilità tra i lavori di realizzazione del progetto e le tematiche ambientali e territoriali (salvaguardia dell’ambiente).
- Verifiche di sicurezza in ambito sismico.

Metodo di indagine

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con l'Autorità di Gestione del Programma
  • Intervista con i soggetti che hanno programmato l'intervento (soggetto programmatore)
  • Intervista con altre tipologie di persone
  • Intervista con i soggetti che hanno o stanno attuando l'intervento (attuatore o realizzatore)

Sono stati intervistati l'ingegnere Adrea Cicero, dirigente Enel, e il sindaco di Regalbuto Francesco Bivona.

Domande principali

- Quali vantaggi ricaverà la diga Pozzillo dalla realizzazione del progetto? (ingegnere Andrea Cicero)
- Quali vantaggi apporteranno le opere di miglioramento della diga Pozzillo all'intera regione Siciliana? (sindaco Francesco Bivona)

Risposte principali

- La diga Pozzillo non sarà più una semplice riserva d'acqua stagionale, bensì pluristagionale.
- L'intervento alla diga Pozzillo diventa "epocale", perché risolverà il problema di molti contadini, i quali non hanno un funzionale accesso all'acqua della diga. Questo permetterà alla diga di avere una riserva d'acqua per più anni, ciò significa che diventerà strategica, come fu pensata all'inizio, e più funzionale degli anni passati. La diga avrà, quindi, un ruolo più centrale in una Sicilia che ha bisogno d'acqua, fondamentale per l'irrigazione a valle della diga stessa.