REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
L'Acqua Nascosta: conoscenza del ciclo virtuoso dell'acqua. Potenziamento dell'Impianto di Depurazione a Servizio dell'agglomerato di Laterza

Inviato il 17/02/2022 | Di GB.VICO2021 | @h2vico

Cosa abbiamo scoperto

Descrizione

Il progetto scelto riguarda il monitoraggio dei fondi europei stanziati per potenziamento dell'impianto di depurazione a servizio dell'agglomerato di Laterza e il suo conseguente miglioramento.
Si è scelto di porre l'attenzione su questo progetto poiché, essendo cittadini attivi nel nostro territorio, volevamo avere delucidazioni riguardo l'utilizzo dei fondi che ci vengono forniti dalle istituzioni europee.
Inoltre, la vicinanza fisica al sito preso in esame ha maggiormente attirato la nostra attenzione verso questo tema, il quale è assai determinante per la cittadinanza del comune di Laterza. Come obiettivo generale, il progetto si prefigge di analizzare la qualità e l'efficienza del servizio dell'Impianto di Depurazione, migliorare il Servizio Idrico Integrato per usi civili e ridurre le perdite di rete.
Il piano complessivo riguarda l'efficientamento processistico del depuratore per un importo totale di € 1.985.250,00 i cui Pagamenti monitorati ammontano a € 1.511.858,98. Ambito di Programmazione: Fondi Europei di Sviluppo Regionale ( FESR) relativi alla programmazione 2014-2020.
Soggetto Programmatore del progetto è la regione Puglia mentre soggetto Beneficiario è l'Acquedotto Pugliese Spa.

Il progetto rientra in un piano di interventi più ampio: completare le Infrastrutture nell'ambito del ciclo idrico integrato investendo nella ricerca. La ricerca per sviluppare l'innovazione e portare a termine una serie di progetti innovativi che mirano a ripristinare le vecchie reti e valorizzare le sostanze di "scarto" degli impianti di Depurazione in nuove risorse pronte al "riuso". Un vero esempio di Economia Circolare.

Avanzamento

Il progetto è terminato nel Dicembre 2018. Gli obiettivi sono stati rispettati pienamente dall'ente che lo ha proposto.

Risultati

Intervento molto utile ed efficace - Gli aspetti positivi prevalgono ed è giudicato complessivamente efficace dal punto di vista dell'utente finale

Intervento molto utile ed efficace - Gli aspetti positivi prevalgono ed è giudicato complessivamente efficace dal punto di vista dell'utente finale grazie all potenziamento e alla messa a norma dell'impianto
I risultati ottenuti rispecchiano pienamente la richiesta: Minimizzazione dell'impatto ambientale. CONSENTE CIOE' DI AVERE UN'ACQUA DEPURATA SECONDO IL DLGS 152/2006 ALLEGATO 5 -TABELLA 4 (SCARICO AL SUOLO E RIUSO) LIVELLO DI DEPURAZIONE MASSIMO CHE SODDISFA ANCHE IL REQUISITO DI MAGGIORE PUREZZA DATA LA SUA IMMISSIONE NELL'ALVEO DELLA GRAVINA GRANDE DI LATERZA SITO AMBIENTALE IMPORTANTE RICONOSCIUTO A LIVELLO INTERNAZIONALE
Il progetto prevedeva: POTENZIAMENTO DELL'IMPIANTO DI DEPURAZIONE PER UNA POPOLAZIONE ADDIZIONALE BENEFICIARIA DI 3148 UNITA
Tra gli altri risultati vi è anche quello de contenimento dei costi di gestione e della messa in sicurezza dell'impianto e del personale addetto.

Punti di debolezza

Nell'attuazione e nelle diverse fasi del progetto monitorato non sono stati riscontrati punti di criticità e debolezze

Punti di forza

L'intervento è servito a realizzare un miglioramento nello scarico delle acque reflue sostituendo parte della vecchia condotta esistente. E' stata aumentata la portata del sistema in grado di trattare un carico generato da 18.000 a 20.000 abitanti. Questa esigenza si è resa necessaria per far fronte al numero crescente di utenza dovute alla crescita demografica del comune. Altro aspetto significativo riguarda la costruzione di una nuova Stazione di grigliatura, un dissabbiatore, un nuovo volume di denitrificazione. E' stato previsto un impianto di raccolta acque di prima pioggia e inoltre opere complementari come la copertura delle vasche per non arrecare disturbi olfattivi alla popolazione

Rischi

Il lavoro è stato svolto correttamente perciò non si prevedono rischi imminenti. Le opere realizzate sono perfettamente funzionanti ed efficienti, i rischi futuri sono legati principalmente alla manutenzione del sistema, e alla tenuta in esercizio delle attrezzature, e al fabbisogno energetico dell'impianto

Soluzioni e Idee

Per una migliore pianificazione degli interventi strutturali che mirino alla riqualificazione della rete idrica e dell'impianto di depurazione delle acque reflue, si propone:
1) una migliore definizione delle priorità per quanto riguarda le problematiche idriche nell'agenda politica comunale / regionale;
2) la comunicazione , la consultazione e il maggior coinvolgimento della popolazione e dei soggetti interessati;
3)Il "Riuso" dell’acqua depurata per fini agricoli e dei fanghi di depurazione come "risorsa" da reimpiegare come compost e fertilizzanti. RIDURRE IL CONSUMO ENERGETICO DELL'IMPIANTO

Risultati e impatto del monitoraggio

Diffusione dei risultati

  • Twitter
  • Facebook
  • Instagram
  • Eventi territoriali organizzati dai team
  • Blog/Sito web del Team
  • Interviste ai media

Connessioni

  • Ingegnere , Direttore AIP ( Autorità Idrica Pugliese)
  • Responsabile Risorse Umane , Water Academy AQP
  • Geologa, Oons. Ordine dei geologi
  • Sindaco di Laterza,
  • Presidente Fondazione H2U, L'acqua e l'Idrogeno
  • Ingegnere , AIP (Autorità Idrica Pugliese)
  • Tutor Progetto ASOC, Associazione Culturale
  • Dirigente Scolastica, Liceo Scientifico G.B.Vico

Contatti con i media

  • TV Locali
  • Blog o altre news outlet online

Contatti con le Pubbliche Amministrazioni

Non le abbiamo contattate

Descrizione del caso

Il monitoraggio civico è servito a creare una maggiore "consapevolezza" e "conoscenza" del ciclo dell'acque e della sua economia circolare. Ci auguriamo che le proposte avanzate riguardanti il "riuso" delle sostanze di scarto ( fanghi e acque di depurazione) possano trovare effettivo riscontro nella quotidianità nel rispetto della sostenibilità.

Metodo di indagine

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con i soggetti che hanno programmato l'intervento (soggetto programmatore)
  • Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento

REGIONE PUGLIA AIP SOGGETTO PROGRAMMATORE
Ingegnere Responsabile dell'Impianto di Depurazione di Laterza Ing. N. Notarnicola, e i vari Tecnici di Servizio Depurazione.
Ingegnere responsabile dell'AIP M. Rana ( Autorità Idrica Pugliese)
AQP SPA SOGGETTO BENEFICIARIO
Intervista al prof. Ing. Domenico Laforgia ( Presidente dell'AQP spa di Bari) in sede di una visita degli studenti al palazzo sede centrale di AQP

Domande principali

1) Quali sono le Tipologie di Residui del ciclo di Depurazione e dove vengono scaricati (Ing. Notarnicola, Responsabile degli Impianti di Depurazione Prov. di Taanto)
2) Come vengono utilizzate le acque reflue e quali sono i programmi futuri riguardo il loro utilizzo o "riuso" (Prof. Ing. D. Laforgia, Presidente di AQP spa Puglia)
Ritiene che le acque di scarico della rete idrica possano essere trattate e riutilizzate? ( Prof.Ing. D. Laforgia, Presidente di AQP spa Puglia)

L'intervento ha migliorato (o peggiorato) concretamente la tua vita o in generale per la tua comunità? ( intervista condotta dai ragazzi sulla popolazione)

Risposte principali

1) I "Residui" sono le acque depurate e i fanghi di scarto
2) Le acque recapitate in gravina e i fanghi vengono conferiti per lo smaltimento con alti costi.
La maggior parte degli intervistati ritiene che le acque reflue possano essere trattate e riutilizzate ma dichiara di non avere idea di come questo possa essere fatto.
Un gran numero di intervistati ritiene che la mancanza di attenzione verso la trattazione delle acque reflue possa essere causa dell'inquinamento dei bacini balneari costieri e del territorio.
Nel rispondere alla seconda domanda gli intervistati ritengono che l'intervento abbia portato un miglioramento in generale alla comunità ma non sanno nello specifico di che cosa si tratta.