REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
Riqualificazione dei lavoratori del Parco Geominerario, Storico e Ambientale della Sardegna

Inviato il 23/02/2022 | Di Walking Miners

Cosa abbiamo scoperto

Descrizione

Il nostro progetto consiste nel monitorare in che modo siano stati spesi i fondi messi a disposizione per la riqualificazione dei lavoratori precedentemente assunti nel Parco Geominerario, Storico e Ambientale della Sardegna.
É importante monitorare questo progetto per capire se gli ex lavoratori del Parco abbiano avuto la possibilità di ottenere un nuovo posto di lavoro e se i fondi messi a disposizione dal bando con questo obbiettivo, siano stati utilizzati correttamente.

Avanzamento

Il progetto è attualmente in corso di svolgimento, la data prevista per la conclusione sarebbe dovuta essere il 31/12/2019. La fonte di questa informazione è OpenCoesione.

Risultati

Non è stato possibile valutare l’efficacia dell’intervento - Es. il progetto non ha ancora prodotto risultati valutabili

Punti di debolezza

Abbiamo riscontrato molte difficolta nel reperire le varie informazioni e i dati utili per il monitoraggio del progetto, a parte questo, allo stato attuale delle informazioni raccolte, non ci sembra di riscontrare delle debolezze.

Punti di forza

Sembra che il progetto stia andando a buon fine per cui effettivamente i dipendenti coinvolti nel progetto stanno svolgendo una nuova attività lavorativa presso altre imprese. Questo garantisce loro un futuro dal punto di vista lavorativo ed economico e contribuisce a non aggravare la situazione di disoccupazione dell'isola.

Rischi

Soluzioni e Idee

Metodo di indagine

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Intervista con altre tipologie di persone

Abbiamo intervistato la direttrice della fondazione Cammino Minerario di Santa Barbara Ponziana Ledda, che lavora nell'ambito del Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna.
Abbiamo contattato l'ASPAL, Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro, che avrebbe potuto fornirci informazioni sulla riqualificazione degli ex lavoratori del Parco, di cui si sono occupate altre tre società. Abbiamo contattato l'ente telefonicamente e via mail in data 4/02, senza ottenere risposte. Abbiamo quindi contattato la dott.ssa Stefania Aru, del Centro Regionale di Programmazione, che si è occupata del Parco Geominerario a livello di infrastruttura ma non di gestione del personale. La dott.ssa ci ha fornito i contatti di alcuni colleghi dell'ASPAL, a cui abbiamo inviato delle mail in data 26/02. Fra questi abbiamo ricevuto risposta dal dott. Marcello Cadeddu, che ci ha segnalato altri due contatti tra cui il dott. Andrea Abeltino che ci ha promesso di fornirci delle informazioni in merito alle domande che gli abbiamo posto, ma per suoi impegni lavorativi non abbiamo ancora avuto modo di intervistarlo personalmente.

Domande principali

Abbiamo domandato alla direttrice della fondazione Cammino Minerario di Santa Barbara Ponziana Ledda come sono stati reimpiegati gli ex lavoratori del Parco Geominerario e quali siano stati gli enti coinvolti nel progetto di riqualificazione.

Risposte principali

La direttrice ci ha fornito una singola risposta per entrambe le domande; intanto ci ha saputo fornire informazioni solo sugli ex lavoratori impiegati nel Parco attraverso la fondazione, mentre gli altri era assunti da altri enti. L'ASPAL ha indetto un bando per la riassunzione di questi lavoratori che è stato vinto da una associazione temporanea di imprese, composta tra le altre da Coopservice e Tepor.