REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
La solidarietà diventa storia

Inviato il 24/02/2022 | Di I.I.S.S. "DE VITI DE MARCO" -CASARANO (LEIS04800Q) - 4 E AFM 4 B SIA | @4beCives

Cosa abbiamo scoperto

Descrizione

Daniela e Paola Bastianutti erano due sorelle di 25 e 22 anni, vittime dell'attentato terroristico di Sharm el Sheik, avvenuto il 23 luglio 2005. Erano in Egitto in viaggio premio, per festeggiare la laurea di Paola. I coniugi Bastianutti, genitori di Daniela e Paola, hanno deciso di trasformare la loro tragedia famigliare in un atto d'amore, dando vita ad una comunità socio-educativa, intitolata "Fondazione Onlus Daniela e Paola". I fondi ricevuti sono stati utilizzati per ampliare la struttura esistente, realizzando un luogo neutro, dei locali adibiti ad uffici amministrativi ed una sala multimediale e ludica. Il luogo neutro è uno spazio utilizzato per osservare il comportamento dei minori, da parte degli esperti, senza che quest'ultimi siano visti, ciò è reso possibile da un vetro unidirezionale.

Il progetto fa parte del programma operativo 'Puglia', data di approvazione finale 20/11/2007, Priorità 3: "Inclusione sociale e servizi per la qualità della vita e l'attrattività territoriale".
Complessivamente gli obiettivi di questo programma regionale sono: a) il rafforzamento dell'infrastruttura sociale e sanitaria e il miglioramento dell'accessibilità ai sevizi nelle aree urbane e in altre aree; b )il potenziamento dei servizi di cura per le persone e le famiglie; c) la promozione dell'imprenditorialità nei settori sociale e sanitario.

Avanzamento

Il progetto si è concluso il 06/07/2012, dato fornito dalla piattaforma OpenCoesione.

Risultati

Intervento molto utile ed efficace - Gli aspetti positivi prevalgono ed è giudicato complessivamente efficace dal punto di vista dell'utente finale

I risultati ottenuti sono stati utili ed efficaci per ampliare l'offerta dei servizi agli ospiti della comunità educante per minori. Sono state realizzate le seguenti opere: una sala multifunzionale, locali adibiti ad uffici amministrativi e un luogo "neutro". Una delegazione delle classi 4 E e 4 B S.I.A. si è recata presso la sede in data 28 febbraio 2022, per osservare le strutture realizzate, con il finanziamento erogato. Gli utilizzatori sono gli ospiti della struttura, minori assegnati dal Tribunale o dai Servizi Sociali del Comune di Casarano e limitrofi, il personale amministrativo della Fondazione e le Forze dell'Ordine. La sala multifunzionale ha una destinazione ludica ed è usata per piccoli spettacoli, per la proiezioni di film o gara sportive. Gli uffici amministrativi sono utilizzati dal Presidente del C.d.A. e dagli impiegati della Fondazione, infine il "luogo neutro" è a disposizione dei Servizi Sociali e dellle Forze dell'Ordine, quando è necessario valutare il comportamento di minorenni per verificare eventuali situazioni di disagio o di violenza subita.

Punti di debolezza

L'attuatore ha comunicato di aver incontrato difficoltà burocratiche nell'avanzamento dei lavori, pur rispettando la normativa prevista dal bando.

Punti di forza

La realizzazione del luogo "neutro" ha colmato una carenza del territorio e viene messo a disposizione di agenzie educative, Forze dell'Ordine ed Enti Istituzionali. Obiettivo di questo spazio è far emergere, attraverso l'osservazione dei minori da uno specchio unidirezionale, eventuali situazioni di disagio e violenza subite. La sala è munita di telecamere a circuito chiuso.

Rischi

Non sono emersi, dall'analisi del progetto, rischi futuri.

Soluzioni e Idee

Il prof. Bastianutti, Presidente del C.d.A. della Fondazione, visto il crescente numero di minori non accompagnati che giungono sulle coste salentine, ha manifestato la volontà di ampliare ulteriormente la struttura, per aumentare la capacità di ricezione. L'opera della Fondazione, grazie alle solidarietà dei cittadini di Casarano, è sostenibile, tuttavia il prof. Bastianutti ha espresso il desiderio di accedere ad ulteriori finanziamenti previsti da nuovi bandi FESR.

Metodo di indagine

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con i soggetti che hanno o stanno attuando l'intervento (attuatore o realizzatore)

Il prof. Claudio Bastianutti, presidente del C.d.A. della "Fondazione O.N.L.U.S Daniela e Paola", ideatore e attuatore del progetto.

Domande principali

1) Quali opere sono state realizzate con il finanziamento ottenuto? (al prof. Bastianutti);
2) Come è migliorato il servizio offerto e chi ne ha beneficiato? (al prof. Bastianutti).

Risposte principali

Opere realizzate: un luogo neutro, una sala multimediale e ludica e uffici amministrativi.
Beneficiari del servizio offerto sono gli ospiti della struttura, che hanno usufruito di migliori servizi ludici e ampi spazi, maggiormente idonei al percorso formativo, i Servizi Sociali del Comune di Casarano e dei paesi limitrofi e le Forze dell'Ordine.