REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
I giovani al Museo del mare della Sicilia

Inviato il 4/03/2022 | Di SeaTeam

Cosa abbiamo scoperto

Descrizione

Il “Museo del Mare e della Navigazione della Sicilia” avrà la sede nei locali dell’Antico Arsenale della Marina Regia di Palermo (Ex Arsenale Borbonico). L’intervento, che costerà 4 milioni 587 mila euro di risorse del Fondo di Sviluppo e coesione, Patto per il Sud, riguarda la complessiva ristrutturazione dell’edificio, sia per gli aspetti strutturali che per l’impiantistica e l’allestimento degli spazi espositivi con utilizzazione delle più avanzate tecnologie

Il progetto fa parte di un finanziamento molto più ampio che riguarda i beni culturali di tutta la Sicilia, sono stati finanziati circa cento progetti. Questo è uno dei cento progetti per dotare la Sicilia di un museo del mare perché ne è attualmente sprovvista.

Avanzamento

Il progetto di restauro e allestimento del museo è stato finanziato con il fondo di sviluppo e coesione 2014-2020, patto per la Sicilia. E’ stata pubblicata la gara per la progettazione il 31 dicembre 2021 ma in data 01/03/2022, in seguito ad alcune incongruenze del bando di gara, il bando stesso è stato annullato con determina del soprintendente e si procederà ad una nuova pubblicazione per la gara di progettazione entro la fine del mese di marzo 2022.
Quindi i lavori non sono ancora iniziati

Risultati

Non è stato possibile valutare l’efficacia dell’intervento - Es. il progetto non ha ancora prodotto risultati valutabili

Il progetto monitorato risulta ancora non iniziato

Punti di debolezza

Il mancato inizio dei lavori

Punti di forza

La consapevolezza che questo luogo sarà capace di testimoniare l’importanza della nostra terra, la Sicilia, che è stata nella storia un crocevia di intensi scambi commerciali e culturali.

Rischi

Non riuscire a completare i lavori in tempo

Soluzioni e Idee

Rendere il museo un luogo aperto ai giovani, un luogo di aggregazione capace di testimoniare l'importanza della Sicilia, isola al centro del Mediterraneo, da sempre crocevia di intensi scambi commerciali

Metodo di indagine

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con l'Autorità di Gestione del Programma
  • Intervista con altre tipologie di persone

Dott. Pietro Selvaggio, RUP del progetto del Museo del mare
Dott.ssa Francesca Oliveri, archeologa della Soprintendenza del mare

Domande principali

1) Qual è lo stato di avanzamento dei lavori?
2) Come verrà realizzato il museo, in quante sezioni e cosa vi verrà esposto?

Risposte principali

1) Il progetto di restauro e allestimento del museo è stato finanziato con il fondo di sviluppo e coesione 2014-2020, patto per la Sicilia. E’ stata pubblicata la gara per la progettazione il 31 dicembre 2021 ma in data 01/03/2022, in seguito ad alcune incongruenze del bando di gara, il bando stesso è stato annullato con determina del soprintendente e si procederà ad una nuova pubblicazione per la gara di progettazione entro la fine del mese di marzo 2022.
2) Le sezioni in cui verrà strutturato il museo sono: sezione preistorica, sezione archeologica, sezione della storia moderna della navigazione. Verrà raccontata la storia della navigazione attraverso le scoperte che ha fatto la Soprintendenza del mare e tutta l’evoluzione della navigazione in Sicilia e intorno alle sue isole minori.