REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
RAZIONALIZZAZIONE DEI SISTEMI IDRICI E FOGNARI SUL TERRITORIO COMUNALE _RECALE

Inviato il 7/03/2022 | Di finoallultimagoccia3bu | @Ultima_goccia

Cosa abbiamo scoperto

Descrizione

Ci occupiamo del progetto “Ambiente: razionalizzazione dei sistemi idrici fognari sul territorio comunale di Recale in provincia di Caserta” e sottolineiamo l’importanza del problema che stiamo vivendo, ovvero: la mancanza d’acqua, quest’ultima è una fonte essenziale per tutta la popolazione, ma anche garantire le condizioni di sostenibilità ambientale dello sviluppo e livelli adeguati di servizi ambientali per la popolazione e le imprese. Stiamo monitorando il finanziamento europeo relativo a tale progetto. Il comune di Recale ha ottenuto il finanziamento POR Campania FESR 2007-2013 per migliorare la gestione delle risorse idriche. Gli obiettivi di tale progetto sono: accrescere la capacità di offerta, la qualità e l'efficienza del servizio idrico, e rafforzare la difesa del suolo e la prevenzione dei rischi naturali. Sono stati fatti tanti lavori che prevedono il miglioramento delle strutture idriche nel paese, evitando danni, questi ultimi sono stati risolti intervenendo soprattutto sulla rete fognaria per lo smistamento delle acque reflue.

Avanzamento

L'atto unico di collaudo porta la data del 1/12/2015 anche se sul sito OpenCoesione risulta concluso il 26/10/2015.

Risultati

Intervento molto utile ed efficace - Gli aspetti positivi prevalgono ed è giudicato complessivamente efficace dal punto di vista dell'utente finale

Il rifacimento della rete fognaria delle acque reflue del comune di Recale.

Punti di debolezza

Durante le varie autorizzazioni, c'è stata una strada (quella del cimitero) che ha ceduto a causa della rottura dei tubi dell'acqua, intervento già programmato, una volta attuato lo scavo ci si è accorti che i tubi non poggiavano su una piattaforma di cemento per cui è stata necessaria una riprogrammazione che tenesse conto di questo ulteriore intervento.

Punti di forza

Uno dei punti di forza di maggior impatto è senz'altro la consapevolezza effettiva sull'argomento dell'acqua. Ha dato una maggiore visibilità alle problematiche delle reti fognarie, e quindi sono stati effettuati dei lavori a riguardo. Evitando la dispersione delle acque reflue nel terreno con il rischio di inquinamento.

Rischi

Il non ingrandimento delle tubature relative allo sbocco dei regi lagni sarebbe un vero e proprio problema, dato che la portata dell’acqua proveniente da Recale sarebbe abbondante e creerebbe degli ingorghi con possibilità di allagamenti.

Soluzioni e Idee

Le tubature sono già grandi diametralmente tanto da predisporre un inserimento adeguato nel dotto dei Reggi Lagni, attualmente oggetto di lavori finanziati dall'Unione Europea.

Metodo di indagine

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
  • Intervista con i soggetti che hanno o stanno attuando l'intervento (attuatore o realizzatore)

E' stata intervistata la dottoressa Patrizia Vestini, sindaca di Recale eletta dal 7 Maggio 2012 al 8 Giugno 2017 (anni 5).

Domande principali

Con quali tubi sono stati sostituiti i vecchi? Come descriverebbe l'asse portante fognario di Recale?

Risposte principali

I tubi vecchi erano quelli di stagno, sono stati sostituiti successivamente con quelli in PVC.
L'asse portante fognario viene descritto come bastante a una portata congrua a quella che è l'abitabilità del paese.