REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
Insieme per il Parco Fienga

Inviato il 16/04/2022 | Di Insieme per il parco fienga

Cosa abbiamo scoperto

Descrizione

Il progetto prevedeva la costruzione di un teatro nel Parco Fienga di Nocera Inferiore, una struttura che nel XIX secolo è diventata di proprietà privata, ma che a oggi fa parte dei beni del Comune. Attualmente i lavori sembrano essere in movimento anche se in realtà sono fermi, nonostante circa il 63% dei pagamenti siano stati effettuati, considerando anche i fondi forniti all'inizio del 2022. L’Unione Europea ha predisposto la maggior parte dei finanziamenti, anche se anche la Regione ha fornito il suo contributo economico e sono state usate anche le risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione e del Fondo di Rotazione (Cofinanziamento nazionale).

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Castello_del_Parco, https://opencoesione.gov.it/it/progetti/1ca710c352007it161po009/

Avanzamento

All’incirca metà dei fondi è stata impiegata per la progettazione, difatti, il teatro, la cui costruzione sarebbe dovuta finire durante il 2011, non è ancora stato edificato, anche se recentemente sono state predisposte delle risorse economiche per il recupero del castello.

Fonte: https://opencoesione.gov.it/it/progetti/1ca710c352007it161po009/, https://www.facebook.com/pg/RidiamovitaalCastello/posts/

Risultati

Non è stato possibile valutare l’efficacia dell’intervento - Es. il progetto non ha ancora prodotto risultati valutabili

Punti di debolezza

La maggior parte dei fondi stanziati è stata utilizzata solo per la progettazione a distanza di molto tempo, fermando così i lavori di recupero del castello.

Fonte: https://opencoesione.gov.it/it/progetti/1ca710c352007it161po009/

Punti di forza

La valorizzazione e la promozione del castello e, quindi, anche del parco Fienga, realizzando così un piccolo centro artistico-culturale. Per piccolo centro artistico-culturale non si fa riferimento solo al turismo, ma anche all'artigianato, con stanze dedicate ad artigiani locali che potrebbero così presentare e vendere i loro prodotti tramite dei mercatini.

Fonte: https://www.ilmattino.it/salerno/nuvkrinum_hub_nasce_la_proposta_di_recupero_funzionale_castello_parco_fienga-5925881.html

Rischi

Il recupero della struttura permetterebbe di evitare che il castello venga trascurato e che un’occasione di sviluppo economico-artistica vada sprecata. Infatti, il Castello Fienga, tramite la sua storia antica e i suoi paesaggi suggestivi, costituisce un’opportunità unica per i cittadini di riscoprire le proprie origini, e per il comune di promuovere la cultura locale.

Soluzioni e Idee

Affinchè sia possibile dare nuova vita al Castello Fienga si potrebbero realizzare delle stanze dedicate ad artigiani locali, i quali in questo modo potrebbero presentare e vendere i loro prodotti. In questo modo sarebbe possibile creare un efficace sistema di valorizzazione dei beni culturali, che sarebbe una vera e propria opportunità di sviluppo economico-sociale tramite i flussi turistici e il riutilizzo delle strutture già presenti.

Metodo di indagine

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Intervista con altre tipologie di persone
  • Intervista con i soggetti che hanno o stanno attuando l'intervento (attuatore o realizzatore)
  • Intervista con i referenti politici

Sono stati intervistati: l'associazione "Ridiamo vita al castello" e l'assessore comunale. Per l'associazione "Ridiamo vita al castello" è stato intervistato l'incaricato di promuovere la campagna dell'associazione tramite i post su Facebook, mentre l'assessore intervistato è Imma Ugolino. Bisogna tenere in considerazione che, a causa delle normative Covid, non è stato possibile organizzare interviste durante questo periodo, e per questo report sono state usate le interviste del progetto precedente.

Domande principali

1. Secondo la sua opinione, la realizzazione di questo progetto avrà un riscontro positivo sull'opinione della popolazione?
2. Potrebbe contribuire questo progetto a una svolta socio-economico della città?
Queste domande sono state poste all'assessore Imma Ugolino e all'incaricato di promuovere la campagna dell'associazione "Ridiamo vita al castello" tramite i post su Facebook.

Risposte principali

1. Certo, proprio per questo motivo è stata creata l'associazione "Ridiamo vita al castello", che mantiene costantemente alta l'attenzione dei cittadini sul castello e sul parco Fienga, e che, tramite incontri con l'amministrazione e con il sindaco, incentiva la predisposizione di fondi per la struttura.
2. Certamente, infatti lo stesso Castello Fienga costituisce un'opportunità culturale non solo per i turisti, che visitandolo potrebbero scoprire la cultura locale e la storia del castello che al tempo degli Angioini godette di grande fama, ma anche per i cittadini, che vedendolo non potrebbero non ricordarsi delle proprie radici.