REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
ciclabilità Assemini

Inviato il 15/04/2017 | Di I ragazzi del Domani | @4r_giua

Cosa abbiamo scoperto

Descrizione

Realizzazione e completamento della ciclabilità Asseminese
attraverso il controllo dei finanziamenti, versati e stanziati, vari controlli
effetuati in prima persona, controllo dei futuri progetti di miglioramento e ampliamento
del progetto, e inoltreconfronti con gli enti interessati.

Avanzamento

Concluso e già in utilizzo.

Risultati

Diminuzione del traffico automobilistico.

Punti di debolezza

Livelli di sicurezza inadeguati.

Punti di forza

Collegamento
intercomunale

Rischi

Basso revisionamento da parte degli enti.

Soluzioni e Idee

Migliorare la sicurezza aggiungendo una ringhiera nel lato adiacente alla strada.

Risultati e impatto del monitoraggio

Diffusione dei risultati

Connessioni

Contatti con i media

Contatti con le Pubbliche Amministrazioni

Non le abbiamo contattate

Metodo di indagine

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
  • Intervista con altre tipologie di persone
  • Intervista con i referenti politici

Marco Meloni (assessore trasporti pubblici).

Domande principali

1)Le tre sezioni di piste ciclabili presenti ad Assemini
sono collegate tra loro? Se no perché?

2)Quando è iniziato il progetto della pista ciclabile
Assemini-Decimo?

3)Perché le piste ciclabili sono frammentate e non
rispettano perfettamente le norme imposte?

Risposte principali

1)Sul fatto che le piste non sono collegate, diciamo che la
cultura delle piste ciclabili è abbastanza moderna e recente: prima si pensava
a fare una pista ciclabile e lasciarla sul territorio. Con i finanziamenti
Europei e la regione che ha sensibilizzato le amministrazioni a proporre
determinati tracciati per le piste, si è arrivati recentemente a dei progetti
che la regione sta mettendo in atto per coinvolgere più piste ciclabili [...]
probabilmente la pista ciclabile Assemini-Decimo era stata pensata per un
disegno più mpio di piste ciclabili non ancora ben definito [...] ci sono
diversi percorsi che effettivamente non sono collegati ma si penserà senz'altro
a dei collegamenti e a renderli fruibili non solo alivello territoriale
di Assemini ma anche a livello territoriale provinciale e regionale[...] è una
sorta di puzzle che si sta costruendo per arrivare ad undisegno più
ampio, organizzato ed organico rispetto a queste piccole sezioni che vengono
individuate adesso.

2)Il progetto è nato tra il 2004e il 2005 con un
finanziamentoda 340.000€ successivamente aumentato a 500.000€
perché il comune è riuscito ad accedere ai fondi europei: è finanziata dal
comune per 340.000€ e dall'Europa per 160.000€. Il progetto esecutivo è
iniziato nel 2012, ha subito poi tutta una serie di ritardi di diversa natura
ed è stata dichiarata agibile nel Dicembre del 2016.

3)Chi è andato da altre parti, ma anche in nord
Italia, in Germania o in Olanda vede che le piste passano da ogni parte, non si
mettono problemi, sono anche abituati e non si lamentano: questo perché se
cerchiamo gli spazi in una città nonne faremmo maiuna pista[...]
all'interno della città costruita abbiamo i problemi maggiori; di solito le
strade vengono realizzate abbastanza larghe, quindi noi aggiungiamo una corsia,
realizziamo un parcheggio e improvvisiamo una pista. Ma all'interno della città
a questo punto non potremmo mai realizzare delle piste in sede propria; quindi
abbiamo individuato una zona dove è imposto un limite di velocità a 30Km/h,
dove può quindi coesistere un traffico composto da macchine e biciclette