REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO ASOC Experience - Il Monitoraggio Continua!
S.AGATA DI MILITELLO- LAVORI DI PROLUNGAMENTO DELLA DIGA FORANEA E DI REALIZZAZIONE BANCHINA

Inviato il 6/05/2019 | di ASOC1617_TEAM_88

Descrizione

Come previsto l’iter del porto è ripartito nell’estate 2017 quando l’amministrazione comunale guidata dall’allora sindaco dott. Carmelo Sottile ha dato il via alla consegna dei lavori. Una volta messe a posto le documentazioni e ufficializzata la validazione del progetto, l’inizio dei lavori di un’opera determinante per lo sviluppo e la crescita sociale ed economica dell’intera della costa città, è avvenuta. Oggi crescono a “vista d’occhio” i lavori per il completamento delle opere marittime esistenti, riguardanti il prolungamento della diga foranea del costruendo porto di Sant’Agata Militello. I lavori, dopo quasi 8 anni di fermo, sono stati consegnati dal responsabile del procedimento Basilio Ridolfo alla società Amec srl, con termine di ultimazione e consegna fissato in 660 giorni e scadenza il 7 novembre del 2019. La banchina, secondo quanto progettualmente previsto, risulta composta da una doppia fila di pali lato mare e lato terra per circa 480 metri. Dopo aver proceduto alla bonifica di ordigni bellici si è realizzato il bacino di carenaggio per il “Travel Lift” sistema utilizzato per il sollevamento delle imbarcazioni ed anche quello per lo scalo d’alaggio per consentire il rimessaggio dei mezzi navali. Sono quindi partiti a pieno regime i cantieri, risulta in corso di realizzazione il molo di sottoflutto che sarà collegato con il molo di sopraflutto e riempito con della sabbia proveniente dall’escavo del fondale lo specchio d’acqua, dove stanno per essere realizzate le banchine di riva e le strutture che dovranno ospitare i servizi portuali. Il molo di sottoflutto ha già superato 100m dalla battigia che avrà lunghezza di 610 m. L’intero bacino portuale avrà un’estensione di 521 mila metri quadrati. I lavori di prolungamento della diga foranea raggiungeranno i 1150 m. Il porto di Sant’Agata Militello è stato classificato di IV categoria essendo un porto non solo turistico ma anche commerciale e peschereccio. E’ stato accumulato un certo ritardo rispetto al termine di completamento dell’opera, a causa delle condizioni atmosferiche e ai problemi di viabilità che hanno portato l’Amministrazione a limitare la circolazione dei camion nel centro abitato, ed ad una variante in corso di predisposizione. Complessivamente fino ad oggi sono stati realizzati lavori per circa 10 milioni, ovvero per circa il 30% dell'appalto complessivo.

Avanzamento

Procede celermente. Complessivamente fino ad oggi sono stati realizzati lavori per circa 10 milioni, ovvero per circa il 30% dell'appalto complessivo.

Risultati

Risulta in corso di realizzazione il molo di sottoflutto che sarà collegato con il molo di sopraflutto e riempito con della sabbia proveniente dall’escavo del fondale lo specchio d’acqua, dove stanno per essere realizzate le banchine di riva e le strutture che dovranno ospitare i servizi portuali. Il molo di sottoflutto ha già superato 100 m dalla battigia

Punti di debolezza

La lentezza burocratica con cui hanno proceduto i lavori

Punti di forza

Spendibilità e opportunità per il territorio

Rischi

I lavori dovranno essere costantemente monitorati.

Soluzioni e Idee

Dopo il completamento del porto sarà necessario intervenire sulla struttura viaria per rendere più fruibile il porto

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento

E' stato intervistato un funzionario del comune. Ingegnere del RUP e alcuni pescatori di Sant'Agata Militello

Domande principali

All'ingegnere del rup Basilio Ridolfo è stato chiesto l’evolversi dei lavori.
Ai pescatori Calcò Giuseppe Alioto Francesco è stato chiesto se avranno nuove opportunità con il completamento del porto

Risposte principali

L'ingegnere (Basilio Ridolfo) si è soffermato in particolare nel cantiere sulla parte finale del molo di sopraflutto, sulle varie tipologie di intervento e gli sviluppi futuri per l’imponente infrastruttura una volta ultimati i lavori.
I pescatori (Calcò Giuseppe e Alioto Francesco) hanno risposto che attendono con ansia il completamento del porto per uscire a bordo delle lampare e pescare pesce fresco da offrire ai turisti