REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
Riqualificazione del castello Ursino di Catania

Inviato il 12/03/2021 | di 5CTURTEAM | @castrumsinus5cgmail.com

Descrizione

Il progetto riguarda interventi strutturali sul maniero federiciano al centro della città di Catania per renderlo fruibile in sicurezza da un numero maggiore di visitatori e per recuperare alcune parti ad oggi inaccessibili. La scelta è stata dettata dalla grande attrattività turistica del monumento, interessante per la nostra classe sezione accoglienza turistica che studia come valorizzare le risorse architettoniche e culturali del territorio.

Il progetto fa parte di un programma di interventi più ampio denominato Patto per Catania. Si tratta di un programma operativo e finanziario tra il Comune di Catania e Presidenza Consiglio dei Ministri, firmato nel 2016, attraverso il quale si apre una fase di importante impatto sul territorio e la Città Metropolitana, garantendo investimenti, realizzazioni infrastrutturali, attivazioni per il servizio di ogni cittadino e ampie ricadute socio-economiche. In particolare nel settore Turismo e cultura, per cui sono stati stanziati €21.021.871, è prevista la rifunzionalizzazione della rete museale cittadina, interventi strutturali nei quartieri di Nesima e Librino e anche il progetto per la Riqualificazione del Castello Ursino.

Avanzamento

Si tratta di un progetto molto ambizioso finanziato da: Fondi per lo sviluppo e la Coesione, risorse aggiuntive al Pon Metro (Fse, Fesr), contributi Comunali, Statali e Provinciali. Attualmente le somme impegnate sembrano però piuttosto esigue rispetto all'ammontare delle risorse disponibili.

Risultati

Non è stato possibile valutare l’efficacia dell’intervento - Es. il progetto non ha ancora prodotto risultati valutabili

Il progetto non è ancora concluso.

Punti di debolezza

Dai documenti esaminati e dalle interviste fatte al sindaco di Catania dott. Salvo Pogliese e alla responsabile dei siti museali della città di Catania dott. ssa Valentina Noto, ci siamo resi conto che le debolezze riscontrate sul progetto da noi scelto, in realtà riguardano buona parte dei progetti finanziati dal Patto per Catania, perché sono analoghe. Molti progetti sono infatti in ritardo a causa della carenza di personale tecnico negli enti destinatari dei finanziamenti. Abbiamo capito che in ogni caso le procedure per la realizzazione di progetti pubblici così consistenti sono molto complicate perché richiedono una serie di bandi e autorizzazioni da parte di diversi enti. Per questo progetto sono infatti coinvolti la soprintendenza ai beni culturali, il genio civile, l’ ASP ed il Comune. Naturalmente a causa della pandemia le relazioni tra questi enti sono state notevolmente rallentate.

Punti di forza

Monumento situato vicino al centro storico della città metropolitana di Catania.
Vista l'ubicazione particolarmente favorevole, il luogo è visitato ogni anno da
molteplici turisti. Il museo è particolarmente attento all’accessibilità per le
persone disabili, tanto che sono presenti spazi appositi come bagni adeguati,
scivole e gli ascensori. Per ogni visita, la spiegazione delle opere d’arte
all’interno del Castello Ursino è facilitata dal l'audioguida gratuita. La location
prevede l’organizzazione di mostre ed eventi artistici e culturali. A differenza
dei principali musei del territorio, il Castello Ursino grazie alla gestione
efficiente garantisce un'apertura di 364 giorni l’anno.

Rischi

Il principale rischio è che i fondi stanziati non vengano spesi in tempo. Si ritiene possibile una ulteriore proroga dovuta alle problematiche causate dalla pandemia di Covid/19.

Soluzioni e Idee

Aggiornamento del sito
Possibilità di tour virtuali
Promozioni periodiche dedicate a target specifici
Riqualificazione del personale

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Intervista con i soggetti che hanno programmato l'intervento (soggetto programmatore)
  • Intervista con i referenti politici

Dott. Salvo Pogliese - sindaco della città metropolitana di Catania
Dott.ssa Valentina Noto - responsabile dei siti museali della città di Catania

Domande principali

1° domanda – Il nostro Team ha scelto di monitorare un progetto finanziato da Fondi Nazionali per la Coesione, ottenuto dal Comune di Catania per la Riqualificazione del Castello Ursino, uno dei monumenti più importanti e significativi della Città di Catania e dell’intera Regione Siciliana. Abbiamo visto dai documenti trovati sul sito OpenCoesione e sul sito del Comune di Catania che la procedura che ha portato al finanziamento del progetto di ristrutturazione del Castello Ursino è inclusa nel “Patto Catania” del 2016. Può spiegarci in che cosa consiste il progetto di riqualificazione del Castello Ursino esattamente? Quali sono gli obiettivi?

2° domanda – Da Opencoesione abbiamo trovato che l’unico pagamento di circa 264.000 euro è avvenuto il 16/03/2017. Potrebbe dirci a cosa si riferisce esattamente?

Risposte principali

1^risposta - Il castello Ursino è stato scelto perchè è un maniero federiciano del 1200 che dal 1934 è stato destinato a sede museale. Da allora ha avuto diversi interventi di ristrutturazione e di riqualificazione che lo hanno trasformato in un museo. L'intervento più recente, conclusosi nel 2013, ha riguardato la realizzazione dell'impianto antiincendio lungo il percorso museale. L'intervento in progetto riguarda soprattutto la ristrutturazione delle sale del museo e del percorso murario esterno, il ripristino della scala esterna duecentesca, la verticalizzazione dei percorsi, la climatizzazione delle sale e l'utilizzo dell'accesso esterno al terrazzo della torre nord.
2^ risposta - La somma finora impegnata riguarda la progettazione esecutiva. Si passerà poi al bando per aggiudicare i lavori di ristrutturazione.