REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
INTERVENTI FINALIZZATI ALLA PROTEZIONE DEL LITORALE DI AGROPOLI DAI FENOMENI DI EROSIONE

Inviato il 13/03/2021 | di fromcoststocoast | @fromcoststocoast

Descrizione

Il progetto è finalizzato al contenimento dell'erosione costiera del litorale di Agropoli e alla prevenzione dei rischi ad essa connessa, pertanto la motivazione principale che ci ha indotto a sceglierlo è il nostro interesse per l'ambiente, e l'importanza che la nostra costa Cilentana ha sia come bellezza paesaggistica che come risorsa economica. Infatti non ci si può sottrarre dalla salvaguardia del litorale costiero, sia perché rappresenta un punto fondamentale dell’economia turistica agropolese, sia in vista della prevenzione dell'alterazione degli equilibri ambientali.

SDal rapporto Ambientale del POR FESR 2014-2020, si evince che il territorio della Campania è caratterizzato dalla presenza di aree di particolare interesse naturalistico, paesaggistico e ambientale, ma per ciò stesso sensibili a particolari fenomeni di degrado derivanti da pressioni ambientali sia di origine antropica che naturale. Tra queste aree è compresa quella della costa del Cilento in cui ricade anche il territorio di Agropoli, una costa alta e rocciosa, la cui lunghezza totale risulta di 487 km secondo i dati ISPRA.
Il progetto si inserisce in una più ampia strategia della regione Campania, in concerto con gli obiettivi dell'UE, finalizzata ad attuare politiche rivolte alla mitigazione del rischio idrogeologico e di erosione costiera, favorendo la prevenzione dei rischi connessi ad eventi franosi.

Avanzamento

Il progetto risulta ancora in fase di attuazione. Alcuni lotti risultano conclusi, altri no.

Risultati

Intervento utile ma presenta problemi - Ha avuto alcuni risultati positivi ed è tutto sommato utile, anche se presenta anche aspetti negativi

Relativamente alle fasi concluse del progetto, sono visibili miglioramenti dal punto di vista della fruizione turistica della spiaggia e anche dal punto di vista del contenimento dell'erosione. La spiaggia risulta essere più ampia rispetto agli anni precedenti.

Punti di debolezza

Gli interventi messi in atto, sebbene finalizzati a contenere eventi di dissesto idrogeologico, risultano talvolta dannosi e invasivi per l'ecosistema.
Un punto di criticità è sicuramente il fatto che il lotto precedente al 3° (concluso) è ancora incompleto.

Punti di forza

Visibile contenimento dell'erosione con cospicuo guadagno da parte della fruibilità della spiaggia.

Rischi

Il progetto riguarda un fenomeno naturale, motivo per cui lo studio dei rischi futuri, è spesso incerto, poiché i rischi causati dagli interventi umani non sono del tutto prevedibili.

Soluzioni e Idee

Cercare di terminare il secondo lotto.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Intervista con l'Autorità di Gestione del Programma
  • Intervista con i soggetti che hanno programmato l'intervento (soggetto programmatore)
  • Intervista con i soggetti che hanno o stanno attuando l'intervento (attuatore o realizzatore)
  • Intervista con i referenti politici

Intervistati:
Dott. Di Filippo, delegato alla Gestione del demanio e del porto del Comune di Agropoli.
Sergio Lauriana, geometra, RUP (responsabile unico del progetto).
Silvia Massa, POR FERS Campania.
Fabio Relino, responsabile della comunicazione POR FERS Campania.
Ing. responsabile POR FERS Campania.

Domande principali

1) Che impatto avrà il progetto dal punto di vista ambientale e turistico? (intervistato delegato alla Gestione del demanio e del porto del Comune di Agropoli avv. Di Filippo)
2) Il progetto è stato concluso? Quali sono i benefici che ne sono derivati?

Risposte principali

1) Il progetto è stato richiesto a causa del fenomeno erosivo causato dallo scioglimento dei ghiacciai che comporta il ritiro delle spiagge. Ciò ha preoccupato molto l’amministrazione comunale di Agropoli, la quale si è subito impegnata a rendere la costa agropolese fruibile ai turisti in modo che potesse dare un valore aggiunto all’attività economica del paese. Il progetto ha subito colpito anche la sensibilità della Regione Campania e dell’unione Europea che lo hanno finanziato.
2) Il progetto inerente al 3° lotto è stato concluso con esisto visibilmente positivo. Manca il completamento del 2° lotto, che obiettivamente non realizza efficacia dell'intero progetto. Risulta un visibile contenimento dell'erosione con cospicuo guadagno da parte della fruibilità della spiaggia.