REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
Realizzazione CCR comune di Laterza

Inviato il 17/03/2021 | di Diletta Galante | @laterzaa1

Descrizione

Il progetto è finalizzato a implementare il Centro Comunale di Raccolta (CCR) già esistente in località Madonna delle Grazie. Si inserisce nel più ampio piano di raccolta e smaltimento di rifiuti urbani per incentivare la raccolta differenziata e ridurre i quantitativi di rifiuti smaltiti sotto forma indifferenziata. La raccolta porta a porta è già attiva nel comune di Laterza dal 2013, ma lo scopo del progetto è anche invogliare la cittadinanza a conferire tutto nel CCR per debellare il fenomeno dell'abbandono dei rifiuti, soprattutto nelle aree periferiche e sensibilizzare i cittadini al rispetto dell'ambiente

No, il progetto scelto riguarda esclusivamente il comune di Laterza

Avanzamento

L’assessore all’ambiente D’Anzi ci ha informato che il progetto è stato portato a termine già da tempo e l'intera somma dei finanziamenti è stata erogata ed investita per acquistare nuovi cassonetti, mezzi e strumenti per la raccolta differenziata. Tuttavia si assiste ad un' incongruenza, perchè l’ultimo aggiornamento del progetto sul portale di opencoesione, che risale al 31 dicembre 2020, riporta che sul totale del finanziamento del progetto che ammonta a € 205.372,17 , in quella data solo il 6% dei pagamenti sono stati erogati, cioè € 12.626,65.

Risultati

Intervento molto utile ed efficace - Gli aspetti positivi prevalgono ed è giudicato complessivamente efficace dal punto di vista dell'utente finale

Nel 2013, quando è stata avviata la raccolta differenziata porta a porta, il Comune di Laterza riciclava il 37,94 dei rifiuti, nel 2019 la raccolta ha raggiunto la quota del 72,35 % . Un grandissimo passo avanti che è in linea con gli obiettivi europei che prevedono il riciclo di almeno il 55% dei rifiuti urbani entro il 2025 per arrivare al 65% entro il 2035. Il potenziamento del sistema di raccolta differenziata non è più, quindi una possibilità che gli Stati possono considerare, ma una necessaria opzione strategica. Il progetto monitorato sicuramente, rendendo più efficiente lo smaltimento dei rifiuti, ha dato un grosso contributo al raggiungimento di questi risultati.

Punti di debolezza

Le debolezze del progetto CCR possono essere: la lentezza nella fase iniziale di attuazione e una campagna informativa poco efficace, almeno all'inizio. Molti, inoltre, reclamano maggiore controllo sull'effettiva e corretta differenziazione dei rifiuti

Punti di forza

Il CCR inizialmente era inizialmente situato nel Foro Boario, sulla via per Santeramo. Grazie all'investimento dei nuovi fondi è stato spostato nell’area circostante il Campo della Madonna delle Grazie rendendolo più funzionale. Tutti i cittadini sono stati dotati dei Kit per la raccolta differenziata e sono stati informati, attraverso la distribuzione di brochure informative e attraverso i canali social, dei giorni e dei metodi di conferimento delle varie frazioni. All’interno di questo centro si trovano i ‘cassoni’ nei quali sono conferiti i rifiuti portati dai vari automezzi e anche materiali di scarto legati alle piccole manutenzioni edili. Il CCR è l’ultima tappa della raccolta nell’area urbana e, per di più, ogni cittadino può recarsi personalmente per consegnare eventuali rifiuti. Un ulteriore punto di forza sono i contenitori per la raccolta degli olii esausti e degli abiti usati, i quali hanno reso possibile la rimozione dei cassonetti adibiti per questi ultimi, precedentemente situati nell’area abitata. Sicuramente oggi Laterza è è un paese più pulito.

Rischi

Il rischio che si paventa è legato alla possibilità che il CCR rimanga un mega contenitore di rifiuti di passaggio verso i centri di recupero e smaltimento senza assicurare una gestione informatizzata delle varie tipologie e una registrazione per conferente al fine di promuovere una tariffazione agevolata che premi e valorizzi i cittadini virtuosi

Soluzioni e Idee

Una delle idee da proporre per il progetto monitorato sarebbe quella di effettuare una campagna di sensibilizzazione più efficace per la cittadinanza, cercando di far comprendere quanto sia importante svolgere correttamente la raccolta differenziata per la tutela dell'ambiente.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Intervista con i soggetti che hanno o stanno attuando l'intervento (attuatore o realizzatore)
  • Intervista con i referenti politici

Il giorno 25 febbraio abbiamo avuto il piacere di incontrare on-line l'assessore all'ambiente Rocco D'Anzi, il quale ci ha fornito informazioni necessarie sul nostro progetto.

Domande principali

Quali sono gli obiettivi che si vogliono raggiungere con il CCR?
Come si è evoluta la situazione per quanto riguarda il riciclaggio e la differenziata?

Risposte principali

1. L’obiettivo principale da raggiungere con il CCR è quello di organizzare in maniera sistematica e capillare lo smaltimento dei rifiuti del centro urbano. Per le strade cittadine sono stati eliminati tutti i cassonetti che spesso si trasformavano in piccole discariche e tutti i rifiuti vengono conferiti nel CCR al fine di garantire maggiore pulizia nel centro urbano. Il CCR è aperto la mattina e il pomeriggio e i singoli cittadini possono recarsi a conferire i propri rifiuti.
Un altro obiettivo ancora in fase di ideazione, che ha lo scopo di agevolare tutta la popolazione, è la costruzione di piccole isole ecologiche periferiche, dotate di videocamere di sorveglianza, per consentire, a chi vive fuori dal centro abitato ed è escluso dal servizio di raccolta porta a porta, di poter conferire i rifiuti vicino casa anzichè recarsi ogni volta nel CCR, sperando che questo sia anche un deterrente per il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti.

2. Precedentemente la popolazione era molto disinteressata al riciclaggio e alla differenziata, infatti i rifiuti venivano gettati nei cassoni senza alcuna distinzione per poi finire nell’inceneritore; fortunatamente oggi l’interesse per l'ambiente è aumentato infatti sin da piccoli si viene educati al riciclaggio. Il sistema di raccolta differenziata porta a porta ha sicuramente agevolato questo cambiamento . Il comune di Laterza, in particolare, negli ultimi anni ha raggiunto percentuali di raccolta differenziata superiori al 70% e ha conseguito per 3 anni consecutivi il premio "Comune Riciclone" consegnato da Legambiente e Regione Puglia.