REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
REALIZZAZIONE DI UN PERCORSO CICLOPEDONALE DA SORGERE SUL VECCHIO TRACCIATO DELLA FERROVIA DISMESSA NEL COMUNE DI ACIREALE

Inviato il 28/02/2021 | di Jacicuduroti | @jacicuduroti

Descrizione

Il progetto ACIGREENWAY promuove la realizzazione di una pista ciclopedonale in un tratto di tracciato dismesso della ferrovia nel comune di Acireale. il percorso ha una lunghezza di circa 3 km e ha inizio nei pressi della Villa Belvedere in direzione Nord, giungendo fino alla frazione acese di S. M. degli Ammalati (Via Mortara).

Il progetto ACIGREENWAY è inserito nella Ciclovia della Magna Grecia che interessa le regioni Basilicata, Calabria e Sicilia. La stessa Ciclovia è parte integrante di uno scenario più ampio che vede la medesima inserita negli itinerari ciclabili di lunga percorrenza del territorio europeo. Rappresenta la parte terminale dell’itinerario Eurovelo 7, che attraversa l’Europa per circa 7.400 chilometri lungo la direttrice nord-sud, da Capo Nord in Norvegia fino all’isola di Malta nel Mediterraneo, passando per Finlandia, Svezia, Danimarca, Germania, Repubblica Ceca, Austria e Italia.
Il tracciato della Ciclovia ha uno sviluppo complessivo di circa 1.130 km e interessa la Basilicata per circa 100 km (di cui 60 km sul versante ionico e 40 km sul versante tirrenico), la Calabria per oltre 800 km (di cui 465 km sul versante ionico e 305 km sul versante tirrenico e 30 km sull’asse trasversale istmo Catanzaro-Lamezia Terme) e la Sicilia per 230 km, per intero sul versante ionico dell’isola. Il tracciato ha come punto di partenza Lagonegro (Potenza) e punto di arrivo Pachino (Siracusa).

Avanzamento

I lavori sono stati ultimati il 31 ottobre 2020 ma, ad oggi, la pista ciclopedonale non è stata ancora collaudata e, di conseguenza, aperta al pubblico.
Alla fine di novembre del 2020 è stato pubblicato dal Comune di Acireale un AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE IN GESTIONE ED USO, PER CINQUE ANNI, DEL PERCORSO CICLO-PEDONALE REALIZZATO SUL VECCHIO TRACCIATO DELLA FERROVIA DISMESSA NEL COMUNE DI ACIREALE DENOMINATO ACIGREENWAY.
Alla scadenza del bando, fissata per il 28 dicembre 2020, ha partecipato soltanto una Società, la Wishing Sicily coop arl di Catania.
Importante notizia di oggi, 25 marzo 2021: La Commissione giudicatrice del Comune di Acireale, dopo aver esaminato i requisiti della ditta, ha escluso dal bando per la gestione l'unica Società che aveva partecipato per aver riscontrato delle irregolarità nella documentazione presentata.

Risultati

Non è stato possibile valutare l’efficacia dell’intervento - Es. il progetto non ha ancora prodotto risultati valutabili

Non è possibile ancora valutare la ricaduta del progetto in quanto il percorso monitorato non è stato ancora fruito dalla collettività.

Punti di debolezza

Allo stato attuale sono assenti collegamenti diretti con altre piste ciclopedonali siciliane o con punti di interesse delle città limitrofe.
I due accessi alla pista sono difficilmente individuabili dai turisti e da chi non conosce la pista per mancanza di segnaletica di avvicinamento adeguata.
Nei pressi degli ingressi non è stata realizzata un'area a parcheggio; mancano delle aree di sosta e di ristoro anche lungo il percorso.

Punti di forza

La pista ciclopedonale presenta, lungo il percorso, diversi aspetti caratterizzanti dal punto di vista naturalistico, geologico e culturale: una grotta di scorrimento lavico (ETNA), diverse gallerie in muratura lavica di fine Ottocento (su cui si è intervenuto durante i lavori, dotando ognuna di queste di idonea illuminazione) e particolari sistemi di scolo delle acque piovane. La vista panoramica sui borghi marinari acesi, la flora e la fauna ammirabili lungo tutta la lunghezza del tracciato e il suo inserimento nel tracciato della Ciclovia della Magna Grecia rendono questa greenway unica nel suo genere.

Rischi

Come prevede l'AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE IN GESTIONE ED USO, PER CINQUE ANNI, DEL PERCORSO, la fruizione del luogo potrebbe essere limitata al fine settimana (da venerdì a domenica), con il rischio di non sfruttare al massimo le potenzialità del luogo e di non ottenere un riscontro positivo del pubblico, in particolare dei turisti che potrebbero usufruire delle piste anche nei giorni feriali.

Soluzioni e Idee

Secondo noi un possibile aspetto di cui occuparsi è il collegamento con la città, magari attraverso una zona pedonale e ciclabile che permetta di raggiungere l'ingresso anche senza l'ausilio di altri mezzi di trasporto, considerato anche il piccolo parcheggio che si trova di fronte l'ingresso, potenzialmente insufficiente nelle giornate più affollate. Inoltre la cura degli ingressi è fondamentale: questi devono essere evidenti e ben segnalati. Un'altra proposta interessante è sicuramente l'aggiunta di zone di sosta lungo il percorso, con panchine e fontanelle che forniscono acqua potabile. Si potrebbero anche creare aree pic-nic annesse ad un parco giochi per bambini, per tutte le famiglie e per chi volesse trascorrere una giornata immerso nella natura, ma anche dei percorsi natura, con attrezzi per l'allenamento all'aperto, per chiunque volesse tenersi in movimento, caso che rende necessario e imprescindibile un buon collegamento pedonale alla città. Infine si potrebbero aggiungere punti per il noleggio di biciclette, per chiunque non ne possegga una ma volesse comunque fare quest'esperienza.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
  • Intervista con altre tipologie di persone
  • Intervista con i soggetti che hanno o stanno attuando l'intervento (attuatore o realizzatore)

Ing. Sebastiano Russo - Guida naturalistica e accompagnatore AAG, sezione CAI di Acireale
Ing. Francesco Licciardello - Cittadino informato
Dott. Salvo Leotta - Presidente della Consulta della Cultura di Acireale e dell'Associazione Culturale l'"Impulso"
Padre Francesco Mazzoli - Parroco della Chiesa di S.M. la Scala
Ing. Massimo Sciacca - Responsabile Servizio Progettazione, Gestione opere di Urbanizzazione del Comune di Acireale
Arch. Sebastian Carlo Greco - Direttore dei lavori
Ing. Carmelo Grasso - Assessore Lavori Pubblici e Mobilità

Domande principali

1. Come mai la pista, nonostante i lavori siano stati ultimati, non è ancora fruibile alla collettività? (arch. Sebastian Carlo Greco)
2. Qual è l'esito del Bando per la concessione in gestione ed uso del percorso ciclopedonale Acigreenway? (ing. Massimo Sciacca)

Risposte principali

1. Ufficialmente la pista non è stata ancora consegnata al Comune, ma è ancora in carico all'impresa esecutrice dei lavori, in quanto le opere per l'allaccio della fornitura elettrica da parte dell'ENEL non sono state ancora completate. L'ENEL ha già fatto il sopralluogo e ha richiesto la realizzazione di una trincea per portare i cavi fino al contatore in cabina posizionato all'esterno della pista, conclusi i lavori si potrà allacciare l'impianto alla rete elettrica e successivamente si potrà procedere con il collaudo finale.
2. L'Amministrazione comunale è ancora a lavoro per esaminare l'esito della Gara. Una sola Ditta ha presentato un'offerta, nonostante molte altre avessero fatto il sopralluogo necessario, e ad oggi si stanno ancora valutando i requisiti di tale Ditta (Wishingsicily), esaminando la documentazione da essa fornita.